Info & Prenotazioni+39011542593+393388589752

Film lacrimale

Il film lacrimale, comunemente chiamato lacrima, è lo strato liquido che bagna le strutture anteriori dell’occhio. Le lacrime sono prodotte dalle ghiandole lacrimali e la loro quantità varia in relazione alle condizioni ambientali e lo stato fisico ed emozionale del soggetto. Inoltre sono il mezzo attraverso cui riusciamo ad avere una visione ottimale.

FUNZIONI

Il film lacrimale svolge diverse funzioni. Le principali sono di difesa dalle infezioni batteriche, di lubrificazione, di nutrizione (poiché contiene ossigeno, ioni, anidride carbonica, mucine e lipidi), di miglioramento della trasparenza ottica e, infine, di pulizia.

COMPOSIZIONE

Il film lacrimale si compone di 3 strati. Lo strato più profondo, quello mucoso, che ha lo scopo di rendere idrofila la superficie della cornea, lo strato acquoso, quello intermedio, che ha funzioni batteriche ed enzimatiche e riduce gli attriti dei movimenti oculari e palpebrali, deterge le cellule, tampona le scorie metaboliche e asporta le impurità dell’aria. Infine, lo strato lipidico, situato all’esterno, forma una barriera idrofoba che impedisce la fuoriuscita del film lacrimale e mantiene l’idratazione durante le ore di sonno, regolando anche il tasso di evaporazione della lacrima.

Il secreto lacrimale è un liquido leggermente alcalino poiché contiene cloruro di sodio e il lisozima, ossia un enzima dotato di proprietà antibatteriche.

ALTERAZIONI DEL FILM LACRIMALE

E’ molto comune avere alterazioni a livello del film lacrimale, e spesso sono riscontrabili anche in pazienti che non hanno mai avuto problemi di vista.

Le cause possono essere svariate: può esserci una ridotta produzione di lacrime da parte delle ghiandole lacrimali oppure una iperproduzione delle stesse, la frequentazione di luoghi deumidificati, ricchi di fumo o polveri sottili, oppure possono essere associate a malattie dermatologiche.

Inoltre alcuni farmaci, tra cui tranquillanti, antistaminici, betabloccanti o colliri con conservanti possono indurre problemi di lacrimazione se usati con frequenza.