Info & Prenotazioni+39011542593+393388589752

PKP | Cheratoplastica perforante

La cheratoplastica perforante, detta anche PKP, è la prima tecnica di trapianto di cornea utilizzata già a partire dagli anni ’50.

Nonostante siano state studiate moltissime altre tecniche di trapianto, rimane una delle più diffuse a livello mondiale e consiste nella sostituzione di tutti gli strati della cornea con una sana proveniente da un donatore.

Può essere eseguita sia in anestesia totale che locale e la durata dell’operazione varia a seconda della complessità del caso che si sta trattando.

RISULTATI

La PKP porta ad un risultato finale ottimo, con completo recupero dell’acuità visiva, che necessità però di alcuni mesi di attesa. Il risultato finale dipende molto dalla qualità della cornea innestata, dal trauma chirurgico e, non meno importante, dal decorso postoperatorio, necessario per ridurre al minimo il rischio di complicanze.

COMPLICANZE

A seguito del trapianto di cornea può emergere l’astigmatismo o l’ipertono. Inoltre, trattandosi di un trapianto, il rischio di rigetto è presente ma se trattato si risolve il più delle volte senza danno. Le complicanze intraoperatorie, invece, sono rare.